Visualizza articoli per tag: Presidente della Provincia di Treviso

Con decreto di lunedì 15 marzo 2021, ieri, il presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, ha stabilito che al Museo Etnografico Provinciale “Case Piavone”, di proprietà provinciale, la sala della collezione permanente sarà intitolata a Gianfranco Crespan, storico presidente recentemente scomparso del Gruppo Folkloristico Trevigiano che da anni gestisce lo spazio museale. E proprio oggi, Marcon ha firmato col nuovo presidente Ivano Camarin la convenzione per il rinnovo della collaborazione tra Gruppo Folkloristico e Provincia di Treviso per la gestione e la tutela del Museo Etnografico.

“Un atto doveroso che, sono certo, raccoglie le sensibilità di molti – commenta Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – Crespan aveva un’energia e una passione incredibili, Le antiche usanze, le tradizioni, i canti ed i costumi della trevigianità che ancora vengono tramandati, sono frutto della sua passione e del suo entusiasmo contagioso che ha pervaso negli anni tutto il Gruppo Folkloristico Trevigiano e sono certo che Camarin raccoglierà il testimone al meglio. Lo ricordiamo con gratitudine e riconoscenza garantendo che nulla dell'eredità che ci ha lasciato andrà perduta. La sala della collezione permanente porterà dunque il suo nome. Appena la situazione dell’emergenza epidemiologica lo consentirà, provvederemo a dare il dovuto risalto alla scelta, al Museo, con le modalità che si potranno definire anche nella prossima seduta del Consiglio Provinciale”.

“Ringraziamo la Provincia per la fattiva collaborazione che prosegue – ha detto Camarin – e per aver ricordato con questa iniziativa la figura di Gianfranco “Franco” Crespan, che salutiamo con cordoglio assieme al mitico Antonio “Toni” Coletto che, purtroppo, ha raggiunto “Franco” proprio ieri, perché lassù c’è tanto da fare!”.

Pubblicato in Altre news (homepage)

Previsto un pacchetto di misure straordinarie

Si è svolto questa mattina, in videoconferenza, il Tavolo Tecnico Zonale per l’ambiente al quale la Provincia di Treviso ha convocato tutti e 94 i Comuni della Marca Trevigiana. L’ordine del giorno verteva sulla presentazione della Deliberazione Regionale in merito al pacchetto di misure straordinarie per la qualità dell’aria, scaturita dalla sentenza del novembre 2020 della Corte di Giustizia Europea. A condurre l’incontro, il presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, e la consigliera provinciale delegata all’Ambiente, Marianella Tormena.

Le linee di intervento richieste dalla Regione interessano tre filoni: agricoltura, trasporti, riscaldamento.

In allegato, le slide.

A tal proposito, la Provincia di Treviso ricorda che è aperto fino al 30 giugno 2021 il bando per contributi a fondo perduto per la sostituzione o conversione di impianti termici funzionanti a combustibile liquido (gasolio/olio combustibile) con caldaie a gas/gpl ad elevata efficienza energetica e a ridotte emissioni in atmosfera o sistemi ibridi (caldaia e pompa di calore).

Pubblicato in Altre news (homepage)

Accordo pronto con gli Enti di Bacini Priula e TV1

Tutela della salute pubblica e supporto ai Comuni: la Provincia di Treviso come sempre in prima fila. Questa volta, lo fa in ambito di telefonia, vista la necessità dei Comuni trevigiani di redigere dei piani per l’installazione delle nuove tecnologie con un’attenzione sovracomunale, che tenga conto delle caratteristiche del territorio, della salute pubblica e della distanza dai centri abitati o siti sensibili come scuole e asili. Così la Provincia di Treviso sottoscriverà un protocollo con Consiglio di Bacino Priula, Consorzio di Servizi Igiene del Territorio – Bacino TV1, Contarina Spa e Savno Srl per “La gestione dei piani di telefonia mobile e il monitoraggio delle reti L’obiettivo è quello di coordinarsi e cooperare nell’ambito di un processo di pianificazione uniforme, organica e strategica di sviluppo del territorio della Provincia di Treviso, coniugando l’esigenza di connettività, oggi sempre più avvertita, con la tutela della salute umana e la salvaguardia dell’ambiente. La Provincia di Treviso investirà inoltre in questo processo di monitoraggio ben 430.000 euro da destinare proprio ai Comuni, quale contributo di compartecipazione alla redazione dei piani.

“Quello della telefonia è un tema molto sentito dai territori, che da un lato chiedono maggior connettività e dall’altro una maggior tutela della salute. Ecco perché la Provincia di Treviso si mette a disposizione dei Comuni e, assieme a Consiglio Priula e Consorzio TV1, quindi Contarina e Savno, garantirà supporto nella redazione dei piani su linee guida condivise, oltre a monitorare che tutte le norme siano applicate nel modo corretto a tutela della salute pubblica. Abbiamo deciso pertanto di stanziare 430.000 euro per i Comuni quale compartecipazione nella redazione dei piani” spiega Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso, che sta seguendo l’iniziativa assieme alla Consigliera Provinciale con delega all’Ambiente, Marianella Tormena.

Pubblicato in Altre news (homepage)

Tempo di bilanci, non solo finanziari, per il presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon. Un 2020 di sofferenza globale a causa della pandemia per il Coronavirus che ha visto comunque la Provincia di Treviso in prima fila per supportare il territorio, specie per quanto riguarda la rapidità di risoluzione nei problemi dell’Edilizia Scolastica, tanto quanto per la gestione delle emergenze dei trasporti, della viabilità, dell’ambiente. “Un anno – spiega proprio Marcon – contraddistinto dallo “tsunami Coronavirus” che ha senza dubbio riaffermato una volta per tutte come la Provincia sia un Ente Fondamentale per il territorio. E gli investimenti che emergono dal Bilancio di Previsione 2021-2023 sono un segnale di fiducia e ottimismo, tutti assieme in squadra con gli altri enti del territorio, ce la faremo”.

“La fine dell’anno ci permette di tirare dei bilanci, alla chiusura di 4 anni di mandato – spiega Marcon – mi sono insediato nel 2016 Provincia e da allora, dopo aver sfiorato il default finanziario, posso dire che l’Ente ha ricominciato ad avere un po’ di dignità. Quella dignità che passa attraverso qualche risorsa in più, che ci ha consentito di dare risposte importanti al territorio, specie in quest’anno anomalo dove tutto è stato investito dallo tsunami del Coronavirus. Abbiamo messo in sicurezza e realizzato scuole in tempi record (pensiamo solo all’Ex Giorgi-Fermi in via Medaglie d’Oro, rimesso a nuovo in meno di 100 giorni, o all’Ospedale di Castelfranco riconvertito in scuola superiore in soli due mesi, senza contare i numerosi interventi su tutte le aree della Marca), abbiamo lavorato sulla viabilità, sull’ambiente e in tutte le competenze proprie. E siamo riusciti a farlo lavorando in squadra con il territorio, con le Istituzioni e soprattutto i Comuni di questa Provincia. Desidero allora ringraziare la mia squadra, a partire dai Consiglieri Provinciali, che proprio ieri hanno chiuso l’anno permettendo di approvare il bilancio entro il 31 dicembre, consentendo così la piena operatività dell’ente. E poi tutti i dipendenti, che anche in quest’anno così anomalo, fatto di emergenze, di ri-pianificazioni continue, di smart-working e incontri in videoconferenza, hanno continuato a offrire un servizio impeccabile, a volte persino pionieristico nelle soluzioni trovate, alla Provincia di Treviso e ai trevigiani. Provincia+Te è lo slogan che accompagna tutti i miei progetti e quest’anno si è visto più che mai: la Provincia, la sua squadra, assieme agli stakeholder e ai cittadini, tutti insieme per il bene comune”.

“Il bilancio di previsione approvato ieri ci dice molte cose su quanto è stato fatto ma soprattutto su quanto andremo a fare – continua Marcon guardando poi al futuro – operando sui tre settori provinciali di intervento della Provincia, che abbiamo cercato appunto di valorizzare nella programmazione triennale: scuola, strade e ambiente”.

Sulla viabilità – continua Marcon – intendiamo riproporre il bando per i Comuni, mettendo a disposizione circa €. 2.500.000,00 annui per cofinanziare interventi promossi dagli stessi sulla rete provinciale a eliminazione dei punti critici della rete. La Provincia vuole essere sempre più al fianco dei Sindaci e sostenere progetti e iniziative per il territorio”.

Sull’ambiente, infine, - prosegue Marcon - intendiamo sviluppare nuove progettualità, riuscendo finalmente ad intervenire con risorse significative”.

“Ricordo alcune proposte:

  • assegnazione di contributo agli Enti di Bacino, come previsto dall'accordo di programma già sottoscritto, finalizzato a finanziare iniziative per la lotta all’abbandono di rifiuti;
  • utilizzo di circa 1 milione di euro per il bando per la sostituzione degli impianti termici a combustibile liquido (olio e gasolio), bando appena prorogato fino al 30 giugno 2021)
  • bando finalizzato a incentivare la mobilità elettrica attraverso un contributo per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita ed e-bike e la realizzazione di colonnine per la ricarica dei veicoli a propulsione ibrida plug-in o elettrica;
  • sicurezza e conoscenza geologica del territorio provinciale come indicato dagli artt. 20 e 23 delle Norme Tecniche di Attivazione del PTRC recentemente approvato, attraverso il rilevamento dell'area del massiccio del Grappa (candidato a patrimonio dell'UNESCO), ultima porzione del rilievo provinciale non ancora cartografato;
  • sicurezza idraulica attraverso il sostegno economico ai Comuni nell'elaborazione dei propri "Piani delle Acque", quale strumento fondamentale per individuare le criticità idrauliche a livello locale;
  • formazione/informazione ambientale, mediante la collaborazione con Arpav e in aderenza con le indicazioni emerse nel corso del Tavolo Tecnico Zonale (TTZ), avviando una campagna di informazione sulle tematiche della qualità dell'aria, anche predisponendo materiale didattico da utilizzare nelle scuole del primo ciclo, nonché divulgativo da distribuire ai cittadini come inserto al periodico di informazione dei vari Enti di bacino;
  • elettrosmog, assicurando la collaborazione nonché una contribuzione economica ai Comuni che intendano dotarsi di un proprio Piano Antenne, con particolare riguardo allo sviluppo della rete con tecnologia 5G”.

“Ci avviamo dunque – chiude Marcon – ad aprire il nuovo anno con fiducia e speranza. La Provincia mette sul territorio tutte le risorse possibili per garantire sicurezza ai cittadini e sostegno alle attività così duramente colpite dalle conseguenze dell’emergenza epidemiologica ancora in atto. Che sia un nuovo anno di ripartenza e di fiducia”.

Treviso 30 dicembre 2020

 

 

Pubblicato in Altre news (homepage)

Approvato oggi in Consiglio Provinciale, che si è tenuto in modalità videoconferenza, il Bilancio di Previsione 2021-2023 della Provincia di Treviso, oltre al Documento Unico di Programmazione 2021-2023 e i relativi allegati.

In allegato, le slide di presentazione del Bilancio di Previsione votato quest’oggi.

Treviso, 29 dicembre 2020

Pubblicato in Altre news (homepage)

Istituzioni e cittadini insieme; ancor di più: le Istituzioni sono per i cittadini e si compongono e operano per ciascuno di essi.

Da questa consapevolezza nasce il progetto: Provincia + te

La Provincia, come Istituzione che rappresenta il territorio e persegue l’interesse generale, può individuare obiettivi, idee, iniziative, investimenti compatibilmente con le risorse disponibili.

Con la responsabilità che l’ordinamento le attribuisce, esercita, tramite la propria struttura politica e tecnica, le funzioni assegnate e ne risponde di fronte alla collettività.

Ma quello che viene definito come “bene comune” va perseguito anche attraverso le buone pratiche, il comportamento virtuoso di ciascuno: tutto questo può essere raggiunto se condiviso, se vi è la convinzione e la partecipazione del maggior numero possibile di persone.

La tutela e conservazione del nostro inestimabile patrimonio ambientale, la sicurezza nelle nostre strade, la cura dei beni comuni, la promozione della cultura e delle tradizioni: sono solo alcuni esempi che richiedono di fare squadra.

Con questo intento nasce il progetto Provincia + te insieme per migliorare la qualità della vita

La Provincia e i cittadini, ognuno e tutti, facendo insieme tante piccole azioni virtuose per un grande obiettivo.

Verificheremo periodicamente i risultati raggiunti e lanceremo nuove iniziative, sempre aperti a suggerimenti e proposte.

Dalla somma Provincia + Te si costruiscono piccoli pezzi del nostro futuro.

Alcune delle iniziative che stanno per partire:

La Provincia + te, insieme per il risparmio energetico e il miglioramento della qualità dell'aria (bando a fondo perduto per incentivi economici di efficientamento impianti civili)
La Provincia + te insieme per contrastare il cambiamento climatico (iniziativa rivolta agli studenti delle scuole superiori con la donazione di nuovi alberi “voraci di CO2”)
La Provincia + te insieme per la riduzione dei consumi energetici (campagna promossa nell’ambito dei progetti europei Together, EduFootprint e Intensify)
La Provincia + te insieme nelle azioni per l'Energia Sostenibile e il Clima (PAESC, Nuovo Patto dei Sindaci integrato per l'Energia e il Clima)
La Provincia + te insieme per la prevenzione degli incidenti stradali (campagna a favore di un comportamento responsabile sulla strada

Pubblicato in Altre news (homepage)
06 Novembre 2020

Mandati precedenti

Mandato 2020-2022 

Tommasella Lisa
Poloni Miriam
Cancian Martina
Sartori Stefania
Bortoluzzi Alessandro
Miorin Leopoldino
Da Tos Giancarlo
Crosato Emanuele
Cordiali Albino
Berto Luisa
Bergamin Claudio

Mandato 2018-2020

...

Mandato 2016-2018

...

Pubblicato in Ex Amministratori

Oggi, finalmente, suona la campanella per i 40.000 studenti delle scuole secondarie superiori della Marca Trevigiana. La Provincia di Treviso ha fatto il possibile per assicurare un rientro in sicurezza. Ecco il mio messaggio agli studenti e al mondo della scuola. Buon primo giorno di scuola a tutti voi!

#speciale #ritornoascuola anno scolastico 2020/2021

Pubblicato in Altre news (homepage)

Rinvio delle Elezioni Provinciali
La nuova data sarà comunicata a breve, si terranno entro il 31 marzo

Vista la situazione epidemiologica in evoluzione, preso atto delle normative approvate in Senato e della nota dell’Upi Nazionale, la Provincia di Treviso ha rinviato con decreto le prossime elezioni del Presidente e del Consiglio Provinciale, inizialmente fissate per il 13 dicembre 2020. La nuova data sarà comunicata a breve. In ogni caso, le elezioni dovranno svolgersi entro il 31 marzo 2021.

Le elezioni provinciali sono elezioni di secondo livello e a votare saranno sindaci e consiglieri comunali dei 94 Comuni della Marca Trevigiana.

Ricordiamo alcune informazioni tecniche:

  • Sono elettori i sindaci e i consiglieri comunali dei Comuni ricompresi nel territorio della Provincia in carica alla data delle elezioni.
  • Possono essere eletti alla carica di Presidente della Provincia i sindaci dei Comuni ricompresi nel territorio della Provincia.
  • Possono essere eletti alla carica di Consigliere Provinciale i sindaci e i consiglieri comunali in carica dei Comuni ricompresi nel territorio della Provincia.
  • L’elezione del presidente avviene sulla base di liste concorrenti che devono essere sottoscritte da almeno il 15% degli aventi diritto al voto accertati al 35° giorno antecedente quello della votazione.
  • L’elezione del Consiglio Provinciale avviene sulla base di liste concorrenti composte da un numero di candidati non inferiori a 8 e non superiori a 16 che devono essere sottoscritte da almeno il 5% degli aventi diritto al voto accertati al 35° giorno antecedente quello della votazione.


Normativa, modulistica e aggiornamenti saranno pubblicati nelle specifiche sezioni del sito https://elezioni.provincia.treviso.it

 

Pagina 4 di 4

Logo della Provincia di Treviso

Logo della Provincia di Treviso

Il Presidente della Provincia di Treviso

Contatti

Vai alla pagina del Dirigente
dell'Ufficio Progetti e Relazioni U.E.

L'ufficio è sito in:
Via Cal di Breda, 116 - 31100 TREVISO
[Edificio 1]

Tel +39 0422 656909
Fax +39 0422 656666
E-mail europa@provincia.treviso.it

Orari

Orari per telefonare
lun - ven: 8:30 - 13:00
lun e mer: 15:00 - 17:00

Orari di ricevimento
lun - ven: 8:30 - 13:00
lun e mer: 15:00 - 17:00