Visualizza articoli per tag: Scuole

Dopo l'approvazione del progetto, ecco il finanziamento: la Provincia di Treviso ha ottenuto infatti ben 7.664.377,40 euro di fondi PNRR per la demolizione e ricostruzione della nuova succursale del Liceo Canova di Treviso in zona “Ca' del Galletto” in via Ronchese.

L’area su cui viene costruita la succursale è situata a circa 2,5 km in linea d’aria dal centro storico di Treviso e a poche centinaia di metri dal Polo Scolastico Secondario di Viale Europa, pertanto è ben servita sia dai trasporti pubblici sia da spazi dedicati specificatamente all’utenza scolastica. La scuola ha accesso su due fronti opposti: sul lato ovest dalla strada comunale del Galletto; sul lato est da una laterale di Via Ronchese.

Il progetto di costruzione della Provincia risponde, in particolare, a due esigenze: mettere in sicurezza la scuola, dato che l’edificio attuale risale al 1959, ed efficientarla dal punto di vista energetico; ottimizzare la didattica grazie a interventi che migliorino l'accessibilità e la comodità degli spazi a tutte le studentesse e gli studenti, nonché al personale scolastico e agli utenti esterni. 

La nuova sede del Canova avrà tre piani, di cui uno interrato dal quale si sviluppa una palestra, e godrà di classe energetica A4 (NZEB), avrà un consumo energetico praticamente azzerato, al contrario dell’edificio attuale che è in classe energetica G. Grazie alla razionalizzazione dei percorsi e degli spazi, inoltre, si otterrà una riduzione della superficie coperta e, dunque, del consumo di suolo, inoltre, ci sarà un minor impatto ambientale. Per quanto riguarda gli impianti tecnologici, si prevede di utilizzare un sistema domotico BACS, in classe A secondo UNI EN 15232, capace di garantire l’ottimizzazione dei consumi della scuola in maniera semplice e totalmente automatizzata. Il sistema garantirà l’automazione, la gestione e il controllo dell’impianto di climatizzazione e di quello d’illuminazione. È programmata, inoltre, la realizzazione di un impianto fotovoltaico in copertura, in grado di garantire l’autonomia della scuola dal punto di vista energetico, sia per il riscaldamento/raffrescamento con pompa di calore che a sua volta assicurerà il fabbisogno di acqua calda sanitaria. Per ottimizzare l'efficienza dell'impianto di climatizzazione, sia nella stagione estiva che in quella invernale, sarà installato un sistema di termoregolazione. Al fine di rispondere alle maggiori esigenze igienico-sanitarie, dettate anche dalla pandemia, l’impianto di ventilazione meccanica sarà dotato di filtri moderni e impianti di ionizzazione.

 

Giovedì 31 marzo, nella sala Giunta della Provincia si è svolta la riunione di aggiornamento, in videoconferenza, con i Dirigenti scolastici degli Istituti superiori della Marca per la presentazione dei lavori di efficientamento energetico di imminente realizzazione nelle scuole superiori del territorio, nell'ambito del i nell'ambito del contratto EPC (Energy Performance Contract), il Global Service Manutentivo di quarta generazione. Il costo complessivo degli interventi, che riguarderanno tutti gli Istituti superiori della Marca Trevigiana, si aggira attorno ai 4.000.000 di euro.

A introdurre il tavolo, questa mattina, è stato il presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon, insieme al consigliere provinciale con delega all'edilizia scolastica Roberto Borsato e alla dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale Barbara Sardella. I lavori riguarderanno, nel dettaglio, l'illuminazione degli edifici, la riqualificazione degli impianti termici e l'implementazione di Smart Metering, ovvero dei sistemi per il monitoraggio dei consumi.

Coordinatori dei progetti di riqualificazione energetica, con la supervisione della Dirigente del Settore, ing. Marina Coghetto, sono l'ing. Maurizio Tufaro, Direttore di Esecuzione del contratto di Global Service per la Provincia di Treviso, e l'ing. Giuseppe Carrara, per Rekeep-Apleona-Antas. Il RUP - Responsabile Unico del Procedimento del contratto di Global Service è il Direttore Generale, avv. Carlo Rapicavoli. Nel gruppo di collaboratori tecnici anche l'ing. Serena Favaretto, l’ing. Gennaro Vietri, i periti Fabio Fabris, Sandro Michielin e Alberto Segat, l'ing. Franco Furlan, i periti Gabriele Capellari e Mattia Dittadi, l'arch. Marco Bisogni.

 

Nella mattinata di oggi, 23 marzo, a Conegliano nuovo incontro tra Provincia e Comune per discutere della nuova sede dell'IPSIA Pittoni: a fare il punto della situazione sul progetto di costruzione della scuola, che aveva già ottenuto il finanziamento nell'ambito del PNRR in due tranche per oltre 7.000.000 euro complessivi, è stato il presidente della Provincia Stefano Marcon, insieme al sindaco Fabio Chies, ai rappresentanti della Giunta del Consiglio comunale e al team di tecnici.

L'intervento, che prevede la demolizione dell'edificio esistente e la sua ricostruzione presso l'ITIS Galilei di Conegliano, ha già ottenuto l'approvazione della Regione Veneto ed è in attesa del via libera ministeriale.

La Provincia aveva già pianificato il maxi accorpamento del Pittoni gli anni scorsi, in particolare nel 2020, in occasione dei lavori di manutenzione, efficientamento e consolidamento strutturale degli spazi del Galilei, mettendo già in preventivo i 700.000 euro da destinare al progetto di unificazione delle due scuole.

L'accorpamento delle due sedi consentirà di innalzare il livello di sicurezza del patrimonio scolastico esistente, grazie alla realizzazione di edifici nuovi più efficienti rispetto al passato, di unificare due Istituti guidati dalla medesima Dirigenza e che fruiscono di laboratori in comune; di avvicinare gli Istituti superiori di Conegliano creando una sorta di “campus scolastico” ottimizzato, agevolando notevolmente studentesse, studenti e famiglie nei trasporti e negli spostamenti.

La progettazione esecutiva è pianificata entro fine 2022, l'aggiudicazione dei lavori per giugno 2023 e la conclusione per dicembre 2025.

 

Pubblicato in Altre news (homepage)

Il Programma Interreg Europe ha ufficialmente approvato il Piano di Azione Regionale presentato dalla Provincia di Treviso nell’ambito del progetto europeo INTENSIFY.

Il Piano prevede l’implementazione di due azioni da parte della Provincia: la prima coincide con l’organizzazione della Greenschools competition. Giunta ormai alla IX edizione, si tratta di una competizione che vede coinvolte le scuole secondarie superiori della marca trevigiana sui temi del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale.

La seconda azione si concretizzerà nella realizzazione di una piattaforma digitale per la raccolta dei dati sui consumi di cinque edifici pilota individuati tra i patrimoni di cinque Comuni stakeholder del progetto, nello specifico Conegliano, Quinto, Silea, Motta di Livenza e Trevignano. Attraverso l’analisi dei dati raccolti, i Comuni coinvolti potranno valutare il ricorso a strumenti finanziari quali i contratti di prestazione energetica.

Giovedì 18 novembre 2021 alle ore 9:00 si svolgerà online la conferenza di presentazione del Piano di Azione Regionale della Provincia di Treviso. Per conoscere maggiori informazioni sulla conferenza è possibile scaricare il programma della mattinata (in allegato).

Per poter partecipare, è necessario iscriversi al seguente link, entro mercoledì 17 novembre: http://corsi.provincia.treviso.it/index.php/eventi/6-progetto-intensify-programma-interreg-europe-riduzione-delle-emissioni-di-co2-con-il-coinvolgimento-attivo-della-comunita-conferenza-di-presentazione-del-piano-di-azione-regionale-della-provincia-di-treviso/iscrizione

Si è svolto oggi nell'Auditorium della Provincia di Treviso l'evento iniziale del progetto ERASMUS+ “Uniti nella diversità per Arricchire la vita, aprire la mente” che coinvolge gli istituti “Planck” di Villorba, “Einaudi-Scarpa” di Montebelluna e “Algarotti” di Venezia. Il progetto prevede la mobilità di ben 90 tra studentesse e studenti trevigiani che visiteranno paesi come Irlanda, Malta, Germania, Francia e Spagna in progetti formativi.

A introdurre i lavori è stato il saluto di Martina Bertelle, consigliera della Provincia di Treviso, seguita da Fabio Menin, direttore dell'area Programmazione e gestione formazione professionale della Regione Veneto e dall'intervento dell'Agenzia Nazionale ERASMUS+INAPP. Il “Centro Servizi Associati” Cooperativa Sociale Onlus, in qualità di ente di progettazione europea e consulente delle scuole, ha accompagnato la presentazione dei progetti degli Istituti vincitori del programma ERASMUS+ 2021/2022/2023-VET assieme alle scuole.

Pubblicato in Altre news (homepage)

La Provincia di Treviso ha realizzato e inviato ai 37 Istituti Secondari Superiori del territorio una guida digitale (sfogliabile al link http://bit.ly/Guida-Treviso-Scuole ) relativa al progetto “Alveare 100 Scuole”, avviato qualche anno fa e concretizzatosi nel sito web www.trevisoscuole.it con l'intento di mettere a disposizione di scuole, Comuni, Istituzioni, imprese, famiglie, studentesse e studenti un punto di riferimento univoco del grande patrimonio scolastico della Marca Trevigiana che sta in carico alla gestione dell’Ente Provincia come competenza fondamentale. Conoscere gli Istituti, le loro sedi, gli indirizzi scolastici e le attività collaterali sarà dunque facile e a portata di click, specie in questo periodo dell’anno nel quale si avvicina il momento per chi frequenta le secondarie di primo grado di scegliere il proprio percorso scolastico secondario.

La guida a www.trevisoscuole.it, pubblicata in digitale per una maggiore fruibilità e semplicità di condivisione da parte degli Istituti sul proprio sito web, è uno strumento utile alle famiglie e, naturalmente, a ragazze e ragazzi, per conoscere la mappa dei Poli scolastici della provincia di Treviso, l'elenco delle scuole superiori presenti, le varie offerte formative e le iniziative proposte, sfogliare le gallerie fotografiche, trovare facilmente indirizzi e contatti telefonici.

Il progetto Alveare 100 Scuole: un po’ di dati

“Alveare 100 Scuole” rientra nel quadro delle attività della Provincia di Treviso in materia di Edilizia scolastica, una delle funzioni fondamentali di cui l'Ente si occupa. Nel Trevigiano sono 104 gli edifici scolastici presenti, distribuiti in 76 sedi che ospitano 37 Istituti Secondari Superiori. Un grande patrimonio da tutelare e proteggere, un vero e proprio “alveare” dove quotidianamente operano docenti, personale scolastico e più di 39.000 studenti e studentesse che frequentano le scuole superiori, trovando un posto sicuro nelle oltre 1.800 classi, frequentando attività nelle palestre, nei laboratori, nelle aule magne. Da qui il nome del progetto che, riassunto in uno slogan, può essere definito: 100 Scuole, 1 solo Patrimonio. Il progetto Alveare è strettamente legato al Global Service Manutentivo di 4° generazione, tramite il quale la Provincia di Treviso gestisce in tempo reale le necessità di manutenzione delle scuole e l’efficientamento energetico.

Edilizia scolastica, interventi e progetti della Provincia di Treviso

La Provincia di Treviso, negli ultimi anni, ha realizzato ed ha in corso di esecuzione numerosi interventi, per oltre 94 milioni di euro, destinati a ristrutturazioni, ampliamenti, affitti, nuove realizzazioni, emergenza covid- 19, efficientamento energetico.

Green School

L'impegno della Provincia è rivolto, in particolare, anche alla riduzione delle emissioni e del consumo di energia: i risultati ottenuti dal 2010 a oggi evidenziano un risparmio energetico del 23,56% nel patrimonio immobiliare territoriale, grazie alla formula del Global Service Manutentivo e a progetti come il “Green Schools”, iniziativa portata avanti negli Istituti Superiori Statali e che, attraverso il contest a cadenza annuale “Green Schools Competition”, trasforma le scuole in veri e propri “campus sostenibili”, coinvolgendo studenti, docenti, personale scolastico e dirigenziale in attività finalizzate alla riduzione di CO2 e alla condivisione di valori educativi e ambientali. Nel sito www.trevisoscuole.it è possibile visionare anche gli altri progetti realizzati dalla Provincia di Treviso, i Piani d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima, nonché le attività formative proposte. 

Etichettato sotto

In merito ad alcune notizie apparse oggi sulla stampa riguardo a presunte basse temperature nelle aule dell’Istituto “Giorgi-Fermi” a Treviso e dell’Istituto “Munari” a Vittorio Veneto, la Provincia di Treviso rileva che, ad oggi, nessuna richiesta di intervento è stata effettuata nel portale delle segnalazioni manutentive del Global Service Manutentivo della Provincia, dove in tempo reale vengono registrate e risolte le problematiche delle scuole secondarie superiori.

La Provincia ha comunque disposto un rilievo delle temperature chiedendo al Global Service di intervenire tempestivamente. I tecnici hanno rilevato che le temperature erano tutte a norma di legge. Entrambi gli Istituti hanno comunicato di non aver mai ricevuto segnalazioni o lamentele da parte di studenti o docenti.

La Provincia di Treviso invita sempre le scuole a comunicare tempestivamente ogni anomalia al Global Service, sistema che consente di operare in tempo reale.

Pubblicato in Altre news (homepage)

Oggi nella nuova sede del Maffioli sono riprese le lezioni di Sicurezza Stradale organizzate dalla Provincia di Treviso.
Una promessa quella annunciata dal presidente Marcon che è stata mantenuta e che si spera possa portare gli stessi risultati ottenuti nei 15 anni precedenti, quando grazie a investimenti sulle infrastrutture e le azioni di sensibilizzazione, le lezioni nelle scuole secondarie superiori, le esercitazioni di guida sicura, si era riusciti a diminuire i decessi stradali sulle strade della Marca Trevigiana di oltre il 50%. Ora che il trend sembra invertirsi, specie a causa dell’uso scorretto del telefonino, urge correre ai ripari. E così, ora che le Province hanno di nuovo capacità di investimento, sono ripartite le lezioni. In questa prima tranche verranno coinvolte 15 scuole superiori di tutto il territorio provinciale. Questa mattina al Maffioli la lezione era in presenza in una classe e altre 15 erano collegate. Oltre ai docenti, al dirigente scolastico e al presidente Stefano Marcon, erano presenti rappresentati delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco, della Motorizzazione Civile e come partner la Federazione Motociclistica Italiana.

L’avevamo promesso, l’abbiamo messo in campo: il Progetto Sicurezza Stradale della Provincia di Treviso è ricominciato – ha detto Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – ai ragazzi ho detto: state sempre attenti perché è importante la sicurezza sulla strada per salvare la vostra vita e quella degli altri. E rinunciamo al telefonino quando si guida perché, i dati ci dicono, è sempre più la causa di incidenti. In questa prima tranche copriremo 15 scuole superiori di tutto il territorio, ma garantisco che riprenderemo in tutti gli oltre 100 plessi scolastici nei quali operiamo”.

Pubblicato in Altre news (homepage)

Potranno ospitare 120 studenti, risolvendo definitivamente i problemi di dimensionamento assieme al Palladio

Il Liceo “Da Vinci” di Treviso avrà 5 nuove aule, che potranno ospitare circa 120 studenti. La Provincia di Treviso ha infatti iniziato i lavori per la realizzazione delle nuove classi, ricavate nel porticato del piano terra, i cui lavori dovrebbero concludersi a settembre giusto in tempo per l’inizio dell’anno scolastico. Dopo aver concluso un riordino complessivo che, grazie alla realizzazione della nuova sede del “Besta” in via Ghirada, ha risolto anche gli spazi per “Duca degli Abruzzi” e “Riccati-Luzzatti”, la Provincia trova dunque una soluzione all’annoso problema di dimensionamento tra il “Da Vinci” e il vicino Istituto “Palladio”. Costo complessivo dell’operazione, che comprende anche un ascensore: 500.000 euro.

“Un altro tassello che va al suo posto – spiega Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – continuiamo a investire nell’edilizia scolastica e continuiamo a risolvere tutte le questioni aperte. A Treviso avevamo già operato in periodo covid un riordino che aveva permesso di sistemare insieme il Besta, il Duca Degli Abruzzi e il Riccati-Luzzatti con la realizzazione, in pochissimo tempo, della nuova sede in via Ghirada, un intervento in tempi da record che non ha eguali in Italia. Ora, andiamo a mettere la parola fine alle problematiche legate agli spazi tra il Da Vinci e il Palladio, realizzando 5 nuove aule durante l’estate, in modo che già dal prossimo anno scolastico gli studenti possano avere un posto sicuro dove studiare in spazi adeguati”.

Pubblicato in Altre news (homepage)

Firmato dal presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, il decreto che approva il nuovo bando per l’Assegnazione di Contributi per il 2021 e 2022 ai Comuni per Interventi di Manutenzione Straordinaria, Messa in Sicurezza, Riqualificazione della Rete Viaria e le Opere Connesse. Il bando prevede 2,5 milioni di euro per il 2021 e 2,5 milioni di euro per il 2022, fondi con i quali la Provincia co-finanzierà interventi sulle strade fino a un massimo di 250.000 euro, con singoli protocolli e accordi tra l’Ente Provinciale e i Comuni che avranno presentato progetti, poi approvati.

Gli interventi possono riguardare: sistemazione di incroci pericolosi (rotatore, semafori, allargamenti…), realizzazione di percorsi protetti (marciapiedi o piste ciclopedonali), attraversamenti pedonali, manutenzione generica. I Comuni dovranno presentare richiesta per i propri progetti entro il 30 aprile 2021.

"Se prosegue il nostro impegno nell’edilizia scolastica, altrettanto facciamo nell’altra nostra funzione fondamentale: le strade. Ecco allora un nuovo bando dedicato ai Comuni trevigiani, coi quali la Provincia andrà a co-finanziare interventi e opere di viabilità, il tutto con l’obiettivo di rendere sempre più sicure le strade provinciali – spiega Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – si tratta di 2 milione e 500.000 euro per il 2021 e altrettanti per il 2022, in totale 5 milioni di euro che la Provincia di Treviso mette a disposizione delle Amministrazioni che presenteranno progetti. In questo momento storico è fondamentale continuare a sostenere i Comuni nella loro instancabile opera di miglioramento del territorio e della qualità della vita dei propri cittadini, così come supportare lavori pubblici che saranno una boccata d’ossigeno per le nostre aziende dopo la pandemia".

Pubblicato in Altre news (homepage)
Etichettato sotto
Pagina 1 di 3

Logo della Provincia di Treviso

Logo della Provincia di Treviso

Il Presidente della Provincia di Treviso

Contatti

Vai alla pagina del Dirigente
dell'Ufficio Progetti e Relazioni U.E.

L'ufficio è sito in:
Via Cal di Breda, 116 - 31100 TREVISO
[Edificio 1]

Tel +39 0422 656909
Fax +39 0422 656666
E-mail europa@provincia.treviso.it

Orari

Orari per telefonare
lun - ven: 8:30 - 13:00
lun e mer: 15:00 - 17:00

Orari di ricevimento
lun - ven: 8:30 - 13:00
lun e mer: 15:00 - 17:00