Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 752

Visualizza articoli per tag: Comuni

Grazie alla Rete delle Biblioteche Trevigiane la Provincia di Treviso mette a disposizione delle cittadine e dei cittadini oltre 13.000 titoli fra ebook, riviste e quotidiani in digitale, anche in lingua: un servizio completamente gratuito che l'Ente offre attraverso il portale tvb.bibliotechetrevigiane.it e che permette ai lettori di sfogliare e scaricare una ricco catalogo di pubblicazioni online direttamente nel proprio device, si tratti di smartphone, pc o tablet. Nel 2021 le consultazioni di risorse digitali sono state circa 200.000, oltre 55.000 i movimenti di interprestito.
Oltre alla possibilità di leggere comodamente online le risorse digitali, dal portale delle Biblioteche l'utente può esplorare il catalogo unificato dei libri in formato cartaceo disponibili in tutte le biblioteche della Provincia, nonché inoltrare una richiesta di prestito, o interprestito, potendoli così ritirare nella propria biblioteca di fiducia.
Tra le pubblicazioni digitali gratuite in italiano e in lingua, oltre ai grandi classici, nella sezione “edicola” del portale sono liberamente sfogliabili 450 tra i più importanti quotidiani al mondo di 70 paesi, in più di 30 diverse lingue.
Per scaricare le risorse digitali gratuite e richiedere un prestito dal portale l'unico requisito è avere la bibliocard, ovvero la tessera valida per l’accesso ai servizi in tutte le strutture convenzionate. Dal 2008, infatti, tutte le biblioteche della provincia sono state unificate nella piattaforma catalografica e gestionale tvb.bibliotechetrevigiane.it ed è stato così possibile adottare una tessera unica.

12 semplici consigli che possono fare una grande differenza: la Provincia ha realizzato una breve guida dedicata all'utilizzo intelligente dell'acqua, con suggerimenti pratici che, adottati ogni giorno, contribuiscono a evitare gli sprechi di una risorsa preziosa.


Con l’ordinanza n. 37 del 3 maggio, la Regione del Veneto ha dichiarato lo stato di crisi idrica sull’intero territorio regionale, fornendo indicazioni operative sulla gestione dell’acqua e raccomandandone un uso parsimonioso e ridotto. Il 29 luglio sono state date ulteriori disposizioni, da parte del Soggetto Attuatore Coordinatore dell’Unità di Crisi relativa all’Emergenza Idrica, per fronteggiare la crisi idrica, in cui si chiede ai Comuni di emettere delle ordinanze per limitare il più possibile l’impiego dell’acqua potabile per attività non necessarie.
La brochure vuole essere uno strumento utile alle cittadine e ai cittadini non solo in questo periodo di emergenza idrica, ma come punto di riferimento valido sempre per un utilizzo dell'acqua responsabile e consapevole.


Sfoglia la brochure: https://bit.ly/Ogni-goccia-è-preziosa

Temi centrali dell'incontro tra il presidente Marcon e la neo eletta la digitalizzazione delle amministrazioni locali e l'Europa

Martedì 2 agosto il presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, ha incontrato nel suo ufficio la neo eletta presidente dell'Associazione Comuni Marca Trevigiana, Paola Roma, già sindaca di Ponte di Piave, insieme al nuovo presidente del Centro Studi dell'ACM, Marco Della Pietra, sindaco di Spresiano.

Nei giorni scorsi, Marcon aveva rivolto a entrambi complimenti personali per l'elezione, ricordando la proficua collaborazione che l'Associazione, con sede proprio nei locali del Sant'Artemio, ha sempre intrattenuto con la Provincia e come questo nuovo incarico consentirà di consolidare ancor di più la sinergia tra i due Enti.

“L'incontro odierno è stato occasione per condividere idee e progettualità per il futuro – sottolinea Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso - mettere sul tavolo le priorità in tema di digitalizzazione e relazioni internazionali, nonché pianificare nuove attività sempre nell'ottica dello sviluppo del territorio attraverso l'azione delle Amministrazioni locali”.

Pubblicato in News del Presidente

Nuovi finanziamenti dalla Provincia in materia ambientale per i Comuni: per promuovere la tutela e valorizzazione dell'ambiente, del miglioramento climatico e la salvaguardia della biodiversità la Provincia di Treviso ha pubblicato un nuovo bando contributi dal valore complessivo di 500.000 euro da destinare alle Amministrazioni Comunali per realizzare e riqualificare le aree verdi urbane. Nel dettaglio, per tutti gli interventi il contributo assegnato corrisponde al 70% della spesa riconosciuta ammissibile e fino all’importo massimo di 70.000 euro per ciascun Comune. Per l'intervento relativo alla realizzazione di boschi urbani e periurbani la spesa massima ammissibile è pari a 10.500 €/ha più IVA. Le domande vanno presentate entro il 31 marzo 2023.

Il bando per le aree verdi, pubblicato a questo link nella pagina dedicata, persegue tre obiettivi principali: la mitigazione degli eventi climatici estremi, delle ondate di calore e dell’inquinamento, quindi in generale il miglioramento del clima; la salvaguardia della biodiversità; la riduzione delle emissioni e, dunque, l'apporto di benefici in relazione alla qualità dell'aria. Destinatari del finanziamento sono i Comuni della Provincia di Treviso proprietari/conduttori di edifici o terreni.

Gli interventi ammessi al contributo riguardano le alberature e siepi arbustive ed erbacee composite, lungo infrastrutture stradali, ciclopedonali e non, i parchi e boschi urbani, i tetti verdi, la realizzazione di prati stabili con specie autoctone, la creazione di stagni e pozze d’acqua, le aree di bioritenzione vegetate, trincee infiltranti, fasce e dreni filtranti, canali vegetati, box alberati filtranti, i giardini d'acqua, piccoli bacini di ritenzione/ infiltrazione, la rigenerazione e rinaturalizzazione di aree e di suoli degradati, rigenerazione verde di rotonde, scarpate stradali con specie autoctone o con prati polifiti e la trasformazione di parcheggi in parcheggi verdi.

Prossimamente sarà pubblicato anche un secondo bando contributi, sempre dedicato ai Comuni, per la riqualificazione energetica degli impianti di illuminazione esterna degli impianti sportivi.

 

Per agevolare i Comuni nel completamento di tutti gli interventi programmati, la Provincia di Treviso ha prorogato di un anno la scadenza per la presentazione delle domande di liquidazione da parte dei Comuni nell'ambito dei PAESC, fissandola al 30 giugno 2023. Il bando è finalizzato alla concessione di contributi alle Amministrazioni comunali della Marca per la redazione o l'aggiornamento dei Piani d'Azione per l'Energia e il Clima.

I Comuni potevano ricevere dalla Provincia contributi fino al 70% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 5.000 euro per Amministrazione. L’obiettivo della Provincia di Treviso è quella di essere ancora una volta al supporto dei Comuni e allo stesso tempo contribuire al miglioramento dell’ambiente e al rispetto delle direttive europee nel Quadro per il Clima e l’Energia 2030, che prevedono la riduzione del 40% dei gas serra, almeno 32% di fonti rinnovabili e almeno 32,5% di efficienza energetica.

Il bando prevedeva, inoltre, la possibilità per i Comuni di realizzare il PAESC implementando il Piano già redatto (PAES) oppure di aderire ex novo, sia come singolo Comune che in forma associata con altri Comuni.

Firmato dal presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, il decreto che approva il nuovo bando per l’Assegnazione di Contributi per il 2021 e 2022 ai Comuni per Interventi di Manutenzione Straordinaria, Messa in Sicurezza, Riqualificazione della Rete Viaria e le Opere Connesse. Il bando prevede 2,5 milioni di euro per il 2021 e 2,5 milioni di euro per il 2022, fondi con i quali la Provincia co-finanzierà interventi sulle strade fino a un massimo di 250.000 euro, con singoli protocolli e accordi tra l’Ente Provinciale e i Comuni che avranno presentato progetti, poi approvati.

Gli interventi possono riguardare: sistemazione di incroci pericolosi (rotatore, semafori, allargamenti…), realizzazione di percorsi protetti (marciapiedi o piste ciclopedonali), attraversamenti pedonali, manutenzione generica. I Comuni dovranno presentare richiesta per i propri progetti entro il 30 aprile 2021.

"Se prosegue il nostro impegno nell’edilizia scolastica, altrettanto facciamo nell’altra nostra funzione fondamentale: le strade. Ecco allora un nuovo bando dedicato ai Comuni trevigiani, coi quali la Provincia andrà a co-finanziare interventi e opere di viabilità, il tutto con l’obiettivo di rendere sempre più sicure le strade provinciali – spiega Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – si tratta di 2 milione e 500.000 euro per il 2021 e altrettanti per il 2022, in totale 5 milioni di euro che la Provincia di Treviso mette a disposizione delle Amministrazioni che presenteranno progetti. In questo momento storico è fondamentale continuare a sostenere i Comuni nella loro instancabile opera di miglioramento del territorio e della qualità della vita dei propri cittadini, così come supportare lavori pubblici che saranno una boccata d’ossigeno per le nostre aziende dopo la pandemia".

Pubblicato in Altre news (homepage)
Etichettato sotto

Tenendo in considerazione l’analisi delle emissioni attraverso i dati dell’Inventario Base delle Emissioni e l’analisi dei rischi e delle vulnerabilità del territorio, il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima identifica i settori di intervento più idonei e le opportunità più appropriate per raggiungere l’obiettivo di riduzione di CO2 e di adattamento, inoltre definisce misure concrete di riduzione, insieme a tempi e responsabilità, in modo da tradurre la strategia di lungo termine in azione. In seguito all’approvazione da parte del consiglio comunale. I PAESC devono essere inoltrati entro due anni dalla firma del Nuovo Patto dei Sindaci

 

Sito web dedicato al PAESC di Tarzo e Sportello energia

http://tools.sinproambiente.it/sportello-ambiente/index.php?id%20com=37

 

Sito web dedicato al PAESC di Villorba e Sportello energia

http://tools.sinproambiente.it/sportello-ambiente/index.php?id%20com=38


Sito web dedicato al PAESC di Morgano e Sportello energia
http://tools.sinproambiente.it/sportello-ambiente/index.php?id%20com=36


Sito web dedicato al PAESC di Meduna di Livenza e Sportello energia
http://tools.sinproambiente.it/sportello-ambiente/index.php?id%20com=35

Etichettato sotto
Studenti e Docenti delle Scuole coinvolte nel progetto europeo EduFootprint hanno esposto le attività per il calcolo dell'impronta ecologica della propria Scuola e dell'Energy Action Plan con le azioni di contenimento dei consumi dell'energia ma anche trasporti, acqua, rifiuti con un approccio basato sul Life Cycle Assessment (LCA).
EduFootprint è uno dei 10 progetti che si occupa di efficienza energetica negli edifici pubblici e che costituiscono la comunità tematica Efficient Buildings all’interno dell’Interreg Mediterranean Programme e coordinata dal progetto orizzontale MEDNICE (MED programme Networks for an Innovative Cooperation in Energy efficiency).
L'obiettivo generale di EduFootprint è di gestire meglio, pianificare e monitorare il consumo di energia negli edifici pubblici dei partner di Portogallo, Slovenia, Albania, Grecia, Spagna e Italia con la Provincia di Treviso, concentrarsi sulle strutture scolastiche pubbliche, un totale di 60 edifici di cui 15 nel territorio trevigiano.

Date degli incontri
 
10 maggio 2018 – Treviso

11 maggio 2018 – Conegliano e Godega di S.Urbano

16 maggio 2018 - Valdobbiadene

17 maggio 2018 – Castelfranco Veneto

29 maggio 2018 – Caerano S. Marco
 
Link sitoweb del progetto EDUFOOTPRINT https://edufootprint.interreg-med.eu/

Queste linee guida costituiscono uno dei principali deliverables del progetto Edufootprint ed hanno lo scopo di guidare e supportare i proprietari, utilizzatori e gestori degli edifici pubblici scolastici nel definire un piano di azione energetica per l’edificio, le cui azioni possono essere recepite anche all’interno dei PAES/PAESC (Piani di azione per l’energia sostenibile e Piani di Azione per l’energia sostenibile e il Clima) redatti dai Comuni coinvolti. Le linee guida sono uno strumento utile sia per la fase di pianificazione (presentazione del Piano) sia per la fase di monitoraggio periodica.

Link sitoweb del progetto europeo EDUFOOTPRINT  https://edufootprint.interreg-med.eu/

Etichettato sotto
Incontro organizzato presso la Sala Consiliare della Provincia di Treviso venerdì 9 giugno 2017 ore 10.00 – 12.30 per i 22 Comuni - Cappella Maggiore, Carbonera, Casale sul Sile, Casier, Cison di Valmarino, Conegliano, Farra di Soligo, Fregona, Mogliano Veneto, Paese, Ponte di Piave, Preganziol, Quinto di Treviso, Resana, Revine Lago, San Biagio di Callalta, Santa Lucia di Piave, Sarmede, Silea, Susegana, Trevignano e Vedelago - che hanno realizzando il primo monitoraggio del proprio PAES con il supporto della Provincia di Treviso .
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2

Logo della Provincia di Treviso

Logo della Provincia di Treviso

Il Presidente della Provincia di Treviso

Contatti

Vai alla pagina del Dirigente
dell'Ufficio Progetti e Relazioni U.E.

L'ufficio è sito in:
Via Cal di Breda, 116 - 31100 TREVISO
[Edificio 1]

Tel +39 0422 656909
Fax +39 0422 656666
E-mail europa@provincia.treviso.it

Orari

Orari per telefonare
lun - ven: 8:30 - 13:00
lun e mer: 15:00 - 17:00

Orari di ricevimento
lun - ven: 8:30 - 13:00
lun e mer: 15:00 - 17:00