Visualizza articoli per tag: energia

 
L'evento è attività fondamentale per il progetto EduFootprint, oramai giunto alle fasi finali, perchè sono state presentate le “impronte ambientali” dei vari Istituti Scolastici coinvolti, le attività svolte e le relazioni con il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) realizzato da ciascuna amministrazione locale.
Dopo la parte plenaria, sono state previste delle sessioni parallele per incontrare al meglio l'interesse dei partecipanti , in particolare il target Progetto EduFootprint/Risultati di fine progetto, è stato un momento di confronto tra le Scuole e le Amministrazioni comunali coinvolte nel progetto.
 
Link sitoweb progetto EDUFOOTPRINT https://edufootprint.interreg-med.eu/
 
Etichettato sotto
Studenti e Docenti delle Scuole coinvolte nel progetto europeo EduFootprint hanno esposto le attività per il calcolo dell'impronta ecologica della propria Scuola e dell'Energy Action Plan con le azioni di contenimento dei consumi dell'energia ma anche trasporti, acqua, rifiuti con un approccio basato sul Life Cycle Assessment (LCA).
EduFootprint è uno dei 10 progetti che si occupa di efficienza energetica negli edifici pubblici e che costituiscono la comunità tematica Efficient Buildings all’interno dell’Interreg Mediterranean Programme e coordinata dal progetto orizzontale MEDNICE (MED programme Networks for an Innovative Cooperation in Energy efficiency).
L'obiettivo generale di EduFootprint è di gestire meglio, pianificare e monitorare il consumo di energia negli edifici pubblici dei partner di Portogallo, Slovenia, Albania, Grecia, Spagna e Italia con la Provincia di Treviso, concentrarsi sulle strutture scolastiche pubbliche, un totale di 60 edifici di cui 15 nel territorio trevigiano.

Date degli incontri
 
10 maggio 2018 – Treviso

11 maggio 2018 – Conegliano e Godega di S.Urbano

16 maggio 2018 - Valdobbiadene

17 maggio 2018 – Castelfranco Veneto

29 maggio 2018 – Caerano S. Marco
 
Link sitoweb del progetto EDUFOOTPRINT https://edufootprint.interreg-med.eu/

Queste linee guida costituiscono uno dei principali deliverables del progetto Edufootprint ed hanno lo scopo di guidare e supportare i proprietari, utilizzatori e gestori degli edifici pubblici scolastici nel definire un piano di azione energetica per l’edificio, le cui azioni possono essere recepite anche all’interno dei PAES/PAESC (Piani di azione per l’energia sostenibile e Piani di Azione per l’energia sostenibile e il Clima) redatti dai Comuni coinvolti. Le linee guida sono uno strumento utile sia per la fase di pianificazione (presentazione del Piano) sia per la fase di monitoraggio periodica.

Link sitoweb del progetto europeo EDUFOOTPRINT  https://edufootprint.interreg-med.eu/

Etichettato sotto
Incontro organizzato presso la Sala Consiliare della Provincia di Treviso venerdì 9 giugno 2017 ore 10.00 – 12.30 per i 22 Comuni - Cappella Maggiore, Carbonera, Casale sul Sile, Casier, Cison di Valmarino, Conegliano, Farra di Soligo, Fregona, Mogliano Veneto, Paese, Ponte di Piave, Preganziol, Quinto di Treviso, Resana, Revine Lago, San Biagio di Callalta, Santa Lucia di Piave, Sarmede, Silea, Susegana, Trevignano e Vedelago - che hanno realizzando il primo monitoraggio del proprio PAES con il supporto della Provincia di Treviso .
Etichettato sotto
Mercoledì 1 giugno 2016 presso l'Auditorium della Provincia si è svolto l'evento rivolto a tecnici e liberi professionisti per approfondire la conoscenza sugli strumenti per la certificazione energetica degli edifici e l’archiviazione dei dati energetici degli stessi, alla luce delle recenti modifiche normative.

Durante la mattinata, sono state presentate le esperienze di Regione del Veneto, Regione Piemonte e Provincia di Treviso per contenere il consumo energetico degli edifici, azioni necessarie per affrontare la sfida energia/clima e mitigare gli effetti conseguenti al cambiamento climatico attraverso una responsabilità collettiva per ri-costruire territori più sostenibili, vivibili, resilienti ed ad alta efficienza energetica.

Evento realizzato dalla Provincia di Treviso con i Comuni di Altivole, Castello di Godego, Follina, Miane, Moriago della Battaglia, Riese Pio X, Segusino, Valdobbiadene, Vidor e Zero Branco all'interno del percorso di redazione del Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) ed inserito come Energy Day Veneto nella Settimana Europea dell'Energia Sostenibile 2016.
Etichettato sotto
Mercoledì 24 febbraio 2016 presso la sede provinciale S.Artemio a Treviso si è svolta la giornata di studio organizzata dalla Provincia di Treviso quale ente coordinatore dell'iniziativa europea Patto dei Sindaci, rivolta alle Amministrazioni pubbliche, ai tecnici e a quanti interessati.


Nel corso della mattinata si è parlato di efficienza energetica negli edifici pubblici, un tema di importanza strategica sia per quanto riguarda la razionalizzazione della spesa sia per il “buon esempio” che la Pubblica Amministrazione è chiamata a dare attraverso la riqualificazione e l'ottimizzazione dei consumi energetici del proprio patrimonio immobiliare. 

Nel pomeriggio, una sessione di lavoro con tecnici comunali che stanno redigendo il Piano di Azione per l'Energia (PAES) con il supporto della Provincia di Treviso.
Etichettato sotto

Mercoledì 24 febbraio 2016 presso la sede provinciale S.Artemio a Treviso si è svolta la giornata di studio organizzata dalla Provincia di Treviso quale ente coordinatore dell'iniziativa europea Patto dei Sindaci, rivolta alle Amministrazioni pubbliche, ai tecnici e a quanti interessati.

Nel corso della mattinata si è parlato di efficienza energetica negli edifici pubblici, un tema di importanza strategica sia per quanto riguarda la razionalizzazione della spesa sia per il “buon esempio” che la Pubblica Amministrazione è chiamata a dare attraverso la riqualificazione e l'ottimizzazione dei consumi energetici del proprio patrimonio immobiliare. 

Nel pomeriggio, una sessione di lavoro con tecnici comunali che stanno redigendo il Piano di Azione per l'Energia (PAES) con il supporto della Provincia di Treviso.

Etichettato sotto
26 Marzo 2021

M'ILLUMINO DI MENO 2021

Aderendo anche quest'anno alla campagna MilluminodiMeno di Caterpillar Radio2 la Provincia di Treviso, nell'ambito di Provincia+Te, ricorda tra le numerose iniziative portate avanti per il risparmio energetico e l'ambiente:
• Edilizia Scolastica con impatto energetico zero, grazie alle nuove realizzazioni NZEB completamente autosufficienti
• Lancio del bando pubblico per la sostituzione delle caldaie (scade il 30 giugno 2021): vai alla pagina
• Sensibilizzazione della popolazione scolastica col progetto greenschool,
• Consegna degli alberi “voraci” di CO2 agli istituti secondari superiori: vai alla pagina
• Infine, è partner del progetto europeo Intensify - Interreg Europe Project.

L'obiettivo generale del progetto INTENSIFY è quello di coinvolgere attivamente gli stakeholder locali al fine di aumentare del 15% la riduzione della CO2 rispetto agli obiettivi fissati nei territori dei partner per il 2022. I sub-obiettivi sono:
▶ Aumentare la collaborazione tra gli stakeholder utilizzando delle piattaforme digitali.
▶ Sviluppare dei piani d’azione regionali tesi a supportare/migliorare le politiche per la transizione verso un’economia a basse emissioni di CO2.
▶ Migliorare le competenze degli stakeholder attraverso la condivisione di buone pratiche e conoscenze.
▶ Stimolare il cambiamento comportamentale con iniziative di coinvolgimento degli stakeholder tese a promuovere uno stile di vita a bassa emissione di CO2.

La Provincia di Treviso si occupa del Programma Operativo Regionale e, più specificamente, dell’asse 4: Sostenibilità energetica e qualità ambientale. Obiettivo Tematico 4: Sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori. Priorità d’Investimento. C: Sostenere l'efficienza energetica, la gestione intelligente dell'energia e l'uso dell'energia rinnovabile nelle infrastrutture pubbliche, compresi gli edifici pubblici, e nel settore dell'edilizia abitativa.
Attingendo all’esperienza sviluppata nella gestione e manutenzione degli edifici scolastici superiori sotto la propria competenza e nel coordinamento di 22 comuni (aderenti al Patto dei Sindaci) nell’implementazione e monitoraggio dei proprie PAES, la Provincia di Treviso punta a introdurre nell’ambito di questa priorità la componente comportamentale (consumo dell’energia o Gestione della domanda di energia – Demand Side Management) e la componente finanziaria (ad es. Contratti di prestazione energetica – Energy Performance Contracts – integrati con l’elemento comportamentale). La Piattaforma digitale sociale e il Piano d’azione regionale che verranno sviluppati grazie a INTENSIFY si focalizzeranno su queste nuove componenti.

Il Living Lab Green Schools nasce da una esperienza nell’ambito del Progetto europeo: “Energy Villab: Network di Living Lab virtuosi nel risparmio energetico e nello sviluppo di fonti di energia rinnovabili”, finanziato dal programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia Slovenia.

Tra gli obiettivi del progetto vi era quello di sostenere lo sviluppo di prodotti collegati alle rinnovabili, all’efficienza energetica e ai sistemi di mobilità sostenibile, orientati agli utenti finali (cittadini, imprese, beneficiari) attraverso l’implementazione di azioni pilota volte al coinvolgimento attivo e costante degli utenti finali (users), definite “Living Lab”.

Il Progetto Green Schools, iniziativa gestita in proprio dall’Ente, persegue un percorso di rinnovamento nella gestione del patrimonio edilizio scolastico degli Istituti Secondari Superiori, con lo scopo, tra gli altri, di coinvolgere l'utenza nel perseguimento degli obiettivi di gestione efficiente e di responsabilizzazione nell'uso del bene comune e della condivisione degli spazi, raggiungendo in questo modo quote di risparmio energetico ed economico già ampiamente verificate.

In virtù del proprio approccio all’innovazione user-driven aperta, attraverso una partnership collaborativa tra pubblico, privato, utenti e cittadini, Green Schools è stato considerato un Living Lab a tutti gli effetti e, nel maggio del 2014, è stato candidato per entrare in ENoLL (Rete Europea dei Living Lab), organizzazione europea no-profit di Living Lab costituitasi nel 2006 che ha l’obiettivo di contribuire alla creazione di un sistema dinamico a livello europeo basato sulla partecipazione dei cittadini ai processi di innovazione.

Link al sito europeo di ENoLL

Etichettato sotto
01 Gennaio 2010

Clima Forum

Ambientiamoci: cambiamento climatico, un gioco da ragazzi

Programma di finanziamento: Ministero per la gioventù e UPI TECLA.

Climaforum è un progetto che nasce dall’esigenza di preparare le nuove generazioni alle sfide più importanti che si troveranno ad affrontare nei prossimi anni. L’iniziativa si è proposta di sensibilizzare un grande numero di giovani (14-19 anni) alle principali problematiche ambientali ed energetiche, in particolare focalizzandosi sui rischi e le sfide legate al cambiamento climatico, richiamando in particolare il Protocollo di Kyoto.

Il progetto si è svolto attraverso una serie di conferenze e tavole rotonde organizzate all’interno di cinque istituti scolastici superiori individuati nelle Province di Treviso, Padova e Venezia con il coinvolgimento di quindici scuole. Il numero dei ragazzi coinvolti si aggira intorno a 500. Vi ha partecipato anche l’Università di Padova, con il Dipartimento di Sociologia, che ha avuto il compito di predisporre una serie di questionari per verificare lo stato d’apprendimento degli studenti e la loro sensibilità sui temi trattati.

Infine, si è svolto un concorso in cui gli studenti sono stati invitati a presentare degli elaborati grafici o multimediali per dimostrare la loro capacità di assimilazione e, successivamente, rielaborazione dei temi discussi. I ragazzi hanno potuto focalizzarsi su azioni e iniziative già intraprese all’interno dei propri istituti dimostrando il loro impegno e partecipazione nella tutela dell’ambiente. Una giuria ha valutato gli elaborati prodotti e i vincitori sono stati premiati nell’ambito di un evento pubblico a Venezia. La classe vincitrice (II B dell’ITCG J. Sansovino di Oderzo – TV) è stata premiata con un viaggio ad Amburgo, eletta proprio come Città più ecologica d’Europa nel 2011.

BUDGET DEL PROGETTO
€ 91.954,79

BUDGET DELLA PROVINCIA DI TREVISO
€ 15.655,00

DURATA
10 mesi (2010-2011)

PARTNER Coordinatore: Provincia di Venezia; Provincia di Treviso; Provincia di Padova; Regione Veneto

Informazioni aggiuntive

  • Sottotitolo - Descrizione progetto L’iniziativa si è proposta di sensibilizzare i giovani verso le principali problematiche ambientali ed energetiche. Cinque scuole della provincia di Treviso hanno partecipato a un concorso su questi temi e la classe vincitrice è stata premiata con un viaggio ad Amburgo: città più ecologica d’Europa nel 2011.
Pubblicato in Giovani e scuola
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2

Logo della Provincia di Treviso

Vai alla pagina del Dirigente
dell'Ufficio Progetti e Relazioni U.E.

L'ufficio è sito in:
Via Cal di Breda, 116 - 31100 TREVISO
[Edificio 1]

Tel +39 0422 656909
Fax +39 0422 656666
E-mail europa@provincia.treviso.it

Orari per telefonare
lun - ven: 8:30 - 13:00
lun e mer: 15:00 - 17:00

Orari di ricevimento
lun - ven: 8:30 - 13:00
lun e mer: 15:00 - 17:00